PNL Polis - Centro di consulenza e formazione in Programmazione Neuro Linguistica
 

Oggi

In un tempo in cui si assiste al dominio del bisogno continuo di cambiamento, la vita della persona non è più determinata solo dall’ambiente in cui agisce o dalle ‘abitudini’ che ne producono i comportamenti, ma soprattutto dalla spinta evolutiva che riesce a realizzare.
Viviamo un momento storico in cui lo spazio delle possibilità tende a restringersi in modo drastico e le visioni del mondo, anche se apparentemente diverse, tendono a rientrare tutte nel medesimo contenitore culturale che ha a che vedere con nominalizzazioni quali sfruttamento, iperproduzione, separazione , lotta.
In un mondo in cui prevalgono valori di questo tipo, la possibilità di scegliere e la responsabilità di scegliere vengono sacrificate alla potenza fatale delle soluzioni ‘realistiche’.
Il soggetto o la singola organizzazione si sentono inseriti in contesti recintati, che richiedono e accettano solo questo tipo di soluzioni.
Più si alimenta la struttura del ‘realismo dovuto’ e più si chiude il recinto della ineluttabile ‘realtà unica’.
Più le persone vedono sempre lo stesso orizzonte, anche dentro di sé, e più assistiamo a fenomeni di sofferenza, insoddisfazione, confusione, fatalismo.
I soggetti e le organizzazioni hanno sempre meno fiducia e vivono il disagio di non appartenere più a nulla : sono soli e in balia del mondo che li determina totalmente, per cui l’esigenza primaria diventa la difesa dagli altri esseri umani del proprio territorio individuale ed economico.
Viene così metabolizzata, fin dalla più tenera età, una cultura della difesa e della separazione, dominata dalla paura, dalla rabbia e dal gioco a somma zero (io vincente/tu perdente – io buono/tu cattivo - io furbo/tu ingenuo – io uguale/tu diverso - io ricco/tu povero…).
Viene continuamente portato in scena lo spettacolo di un ‘modello unico’ che tende a non lasciare spazio ad altri punti di vista perché, si presenta come ‘unica’, ‘naturale’ e ‘neutrale’ idea/modello del mondo, che ti rilascia il patentino per la tua visibilità/identità individuale e sociale.

La PNL è un sistema di pensiero utile per scoprire che la struttura appena descritta è solo una possibile mappa del mondo.
E’ anche un modello estremamente efficace per entrare in contatto con questa mappa e con le emozioni che la attraversano. Per allargarla, ridisegnarla, ripensarla, darle respiro. Per andare oltre questo orizzonte, per illuminare lo spazio aperto, dove ci sono nuove possibilità di scegliere.
La PNL ci dà la possibilità di dare risposta a una delle domande più importanti che gli esseri umani si pongono: ‘come posso procurarmi nuove possibilità di scegliere come vivere?’.

"Ci fu un tempo in cui, prima di addormentarmi, avevo l'abitudine di passare in rassegna tutti gli avvenimenti del giorno. Trasmettevo la moviola della mia giornata, prima dalla mattina alla sera, e poi al contrario, secondo il consiglio di un antico libro di magia. La pratica della "retromarcia" mi permetteva di distanziarmi dalle peripezie del giorno. [...] Passare in rassegna la mia giornata di sera equivaleva alla pratica di ricordare i miei sogni di mattina. [...] In veste di testimoni, si può interpretare la vita come si interpreta un sogno. [...] Posto che sogniamo la nostra vita, dobbiamo interpretarla e scoprire ciò che sta tentando di dirci, i messaggi che intende trasmetterci, fino a trasformarla in un sogno lucido. Una volta acquisita la lucidità, saremo liberi di intervenire sulla realtà sapendo che se ci limitiamo a occuparci dei nostri desideri egoistici, saremo travolti, perderemo l'imparzialità di giudizio, il controllo e, di conseguenza, la possibilità di compiere un atto vero."
(Alejandro Jodorowsky, Psicomagia, Feltrinelli, pp. 70-72)

Credits
PNL Polis - Centro di consulenza e formazione in Programmazione Neuro Linguistica